Decreto fiscale – Annullamento cartelle inferiori a 1.000 euro

,
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Avv. Franca D’Errico – L’art. 4 del decreto fiscale collegato alla manovra appena varata consentirà di estinguere oltre 12 milioni di posizioni debitorie.

Il decreto ha previsto l’automatico annullamento dei debiti di importo residuo fino a mille euro risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione a far data dal 1° gennaio 2000 e fino al 31 dicembre 2010.

La cancellazione delle cartelle esattoriali, che avverrà ad opera dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione , coinvolgerà 5 milioni di piccoli debitori a cui saranno condonati debiti tributari (quali, ICI, tassa rifiuti e bollo auto) e debiti relativi a sanzioni stradali risultanti da carichi particolarmente risalenti nel tempo.

La procedura di annullamento sarà attivata d’ufficio direttamente dal Fisco, senza che sia necessaria alcuna domanda o procedura particolare.
La data dell’annullamento è fissata al 31 dicembre 2018: il contribuente potrà verificare autonomamente la sua situazione debitoria all’interno dell’area riservata Agenzia Entrate-Riscossione.
Per i contribuenti che hanno già pagato prima del 24 ottobre 2018, l’art. 4 del decreto fiscale chiarisce che resteranno definitivamente acquisite le somme versate prima della data di entrata in vigore del provvedimento.
Invece, le somme che sono state versate in data successiva,  potranno essere  imputate alle rate da corrispondersi per altri debiti inclusi nella definizione agevolata anteriormente al versamento, ovvero, in mancanza, a debiti scaduti o in scadenza.
In assenza anche di questi ultimi, le somme saranno rimborsate (cfr. art. 22, commi 1-bis, 1-ter e 1-quater, d.lgs. n. 112/1999).
A tal fine, l’agente della riscossione presenterà all’ente creditore richiesta di restituzione delle somme eventualmente riscosse dalla data di entrata in vigore del decreto e fino al 31 dicembre 2018, riversate ai sensi dell’art. 22 del d.lgs. n. 112/1999.
In caso di mancata erogazione nel termine di 90 giorni dalla richiesta, l’agente della riscossione sarà autorizzato a compensare il relativo importo con le somme da riversare.
Chiedi informazioni a D’Errico Law Firm – sulla verifica della posizione debitoria, sull’annullamento delle cartelle in sanatoria e sulle richieste di restituzione – un consulente ti fornirà adeguata assistenza in materia.
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.